News Ticker

Un’alleanza per promuovere la medicina dello sport

Promuovere la ricerca in ambito ortopedico e di medicina dello sport a beneficio della salute e del benessere dei giocatori NBA e degli atleti di ogni livello in tutta la popolazione. È questo lo scopo dell’accordo sottoscritto da la National Basketball Association (NBA) e GE Healthcare (NYSE: GE), divisione medicale di General Electric. L’alleanza pluriennale si concentrerà sulla salute delle articolazioni e sulle lesioni muscolo-scheletriche acute da uso eccessivo. Sfide che non devono affrontare solo i giocatori NBA ma – in termini simili – anche la popolazione in generale. “I giocatori NBA sono tra i migliori atleti del mondo, e il loro benessere è la massima priorità del nostro campionato”, ha dichiarato il commissario NBA Adam Silver. “Il nostro supporto alla ricerca medica attraverso la partnership con GE Healthcare ci aiuterà a migliorare la salute e il benessere a lungo termine dei giocatori NBA. Siamo inoltre lieti che questa collaborazione di ricerca possa offrire possibilità importanti anche per altri atleti, di tutti i livelli”.

Attraverso un miglioramento della prevenzione, della diagnosi e del trattamento delle patologie muscolo-scheletriche degli atleti NBA, la ricerca punta a promuovere salute e benessere, ridurre gli infortuni, allungare le carriere e migliorare la salute dei giocatori dopo la fine della loro carriera. GE e NBA collaboreranno inoltre con altri partner, inclusi Adidas, Kaiser Permanente, Nike e Under Armour, per migliorare i risultati della ricerca. “Le lesioni muscolo-scheletriche si estendono anche al di là del campo da basket, impattando negativamente sulla vita degli appassionati di sport e degli atleti amatoriali di tutto il mondo”, ha affermato il Presidente e CEO di GE Healthcare, John Flannery. “Combinando il know-how di GE nella tecnologia di diagnostica per immagini e l’interesse della NBA nella promozione della salute e della sicurezza dei giocatori, stiamo lavorando per permettere di prevenire le più comuni lesioni connesse ad attività sportiva e migliorarne il trattamento”.

Questa collaborazione unica sarà guidata da un Consiglio consultivo strategico composto da medici e ricercatori clinici in rappresentanza delle istituzioni USA che hanno dimostrato eccellenti capacità in ambito ortopedico, radiologico, di medicina dello sport e discipline correlate. John DiFiori, il direttore di Medicina dello sport della NBA nonché ex presidente della American Medical Society for Sports Medicine, sarà il presidente del Consiglio di amministrazione. Inoltre, DiFiori sarà affiancato in Consiglio dai medici sociali di cinque squadre NBA. La NBA e GE forniranno anche finanziamenti per i ricercatori clinici impegnati nello studio di tecniche diagnostiche e preventive per identificare i rischi legati allo sviluppo di disturbi ortopedici. Questa ricerca contribuirà al raggiungimento di una più profonda comprensione delle lesioni da uso eccessivo e del conseguente impatto sulla salute degli atleti, costretti a lungo lontano dal campo. I risultati di questa ricerca sosterranno il lavoro dello staff medico delle squadre NBA, in modo che possano continuare a fornire assistenza clinica di livello internazionale per la cura dei giocatori NBA.