News Ticker

Il dottore lo prenoto sul web

Digitalizzare la comunicazione medico-paziente con strumenti sempre più interattivi. Ci ha pensato la startup Dottori.it che mette a disposizione una agenda virtuale per i medici, e una piattaforma a al servizio dei pazienti per scegliere e prenotare il medico specialista

In Italia lo fanno ancora in pochi, ma in futuro per prenotare una visita dal medico anzichè lottare con il telefono i pazienti preferiranno usare Internet. Se guardiamo ai dati raccolti dal sito dell’Agenda digitale europea, scopriamo che nel 2014 sono stati i Finlandesi i più attivi su questo fronte, con oltre il 30% della popolazione che va su Internet per prenotare una visita. L’Italia è 16°, ben al di sotto della media europea, con qualcosa più del 5%.

Per migliorare la comunicazione medico-paziente, Dottori.it, un portale che raccoglie medici specialisti italiani, ha lanciato la sua agenda virtuale, AgendaDottori, app che permetterà ai medici di gestire gli appuntamenti non solo dal computer ma anche da tablet o smartphone. Infatti, grazie all’applicazione il professionista potrà rispondere alle richieste di appuntamenti 24 ore su 24, consultare gli impegni giornalieri e settimanali e tutti i dettagli dei singoli appuntamenti. Inoltre potrà leggere in tempo reale le informazioni sui suoi pazienti, avendo accesso diretto alle loro anagrafiche digitali, salvate direttamente nella memoria del device.

Prima ancora di prenotare, a meno di non conoscere il medico, si pone il problema di scegliere un professionista piuttosto che un altro. Viene qui in aiuto MedicoFacile.it, un sito che offre ai pazienti l’opportunità di raccontare la loro esperienza con il proprio specialista, acquisito di recente da dottori.it. Una specie di TripAdvisor della medicina pensato per accelerare i processi di scelta e di prenotazione delle visite specialistiche. Il network formato dai due siti può contare su 1,5 milioni di utenti al mese, 80mila medici a disposizione, di cui 10mila gestiscono la propria scheda professionale sul sito e 5 mila sono attivi anche per le prenotazioni, 250mila profili registrati e 35mila raccomandazioni di medici effettuate dai pazienti.