News Ticker

È boom per le prenotazioni online degli specialisti

La sanità pubblica è in ritardo, ma il medico presente online è più tempestivo nelle risposte e più disponibile per appuntamenti a breve termine, facendo salire le prenotazioni del 46% in un anno

Sebbene la sanità in Italia proceda a rilento nel digitale e le strutture pubbliche fatichino a costruire la propria presenza sul web, le prenotazioni online degli specialisti privati mostrano una vitalità significativa. Secondo i calcoli di Dottori.it, i portali per le prenotazioni online sono cresciute del 46% in un anno per visite e richieste, evidenziando un ruolo sempre più importante di internet nel mondo della salute.

Dottori.it, sito che raccoglie oltre 40mila specialisti, ha fatto il punto sulla domanda di questa tipologia di servizio. Se nel nostro paese usare internet come un vero e proprio consigliere del benessere è una pratica molto radicata e il 49,1% della popolazione italiana ammette di farlo (dati Demoskopea), il nuovo bisogno emerso nel corso del 2015 è quello di ottimizzare il processo di scelta e prenotazione del medico.

Trasparenza e velocità sono le due esigenze principali degli utenti per trovare il proprio specialista: da un lato il web permette di selezionare e identificare il professionista più adatto alle proprie esigenze, in base alle sue specializzazioni e al parere degli altri utenti; dall’altro, grazie alla consultazione in tempo reale dell’agenda del dottore, è possibile gestire al meglio i tempi dell’appuntamento. Senza contare che, statisticamente, il medico presente in rete è più veloce e tempestivo: secondo i calcoli di Dottori.it, la conferma delle richieste di prenotazione online avviene nel 51% dei casi entro un’ora, e nel 95% entro le 24 ore dalla richiesta.

A fronte di un incremento della domanda via web di specialisti, anche l’offerta si adegua: il portale ha registrato un aumento dei medici presenti in rete pari al 70% in un anno. Le specializzazioni mediche cresciute maggiormente sono ginecologia e dermatologia – per via della ricorsività e della frequenza di molte patologie legate a questi ambiti, che rendono questi medici tra i più cercati in rete.