News Ticker

Zizzy, il robot per le persone con mobilità limitata

Ancora una volta la stampa 3d e la robotica si sono intrecciate con successo per la creazione di dispositivi di assistenza: l’ultimo arrivato è Zizzy, un robot stampato in 3d e progettato per aiutare le persone con mobilità limitata. A idearlo è stato Michael Roybal, secondo cui il device è in grado di parlare, mostrare emozioni e manipolare oggetti come cibo, acqua e telefoni cellulare.

Ma la parte più interessante di Zizzy sono i muscoli pneumatici artificiali che vengono creati con filamenti di Ninjaflex, un materiale molto elastico appositamente usato per le stampanti 3d, ed è in grado di spostare oggetti anche con l’aiuto di un paio di pinze. Inoltre, il robot può funzionare in due modalità differenti, sia in sequenze pre-programmate sia in tempo reale grazie a un telecomando.

E sebbene Zizzy, secondo il suo creatore, non sia ancora il prodotto finale, può già eseguire alcune operazioni da tavolo piuttosto utili: le due braccia stampate in 3d possono essere programmate o incaricate di raccogliere oggetti e spostarli verso l’utente, mentre la funzione vocale del robot consente a un utente di comunicare. Inoltre, la sua “faccia” agisce anche come una sorta di emoticon in diretta, visualizzando diverse espressioni secondo i desideri dell’utente.