News Ticker

Dermatite atopica, al via “Atopia Visita Virtuale”

Prende il via il primo video-consulto gratuito dedicato alle persone con dermatite atopica. L’iniziativa nasce per garantire un supporto specialistico a distanza e una continuità assistenziale in tutta sicurezza

dermatite atopica

Si chiama Atopia Visita Virtuale ed è la nuova iniziativa di video-consulto gratuito rivolto ai pazienti affetti da patologie dermatologiche, come la dermatite atopica e da altre patologie correlate all’atopia. L’iniziativa, appena lanciata dalla SIDeMaST (Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse) e promossa in collaborazione con Paginemediche e il contributo di Sanofi Genzyme, nasce con lo scopo di garantire ai pazienti, soprattutto in questa fase di emergenza del nuovo coronavirus, accesso al miglior percorso di gestione della malattia tramite un supporto specialistico a distanza e una continuità assistenziale in tutta sicurezza.

La qualità di vita di chi soffre di dermatite atopica

La dermatite atopica è una patologia infiammatoria cronica che colpisce la cute del viso e del corpo, caratterizzata da rossore della pelle, prurito, desquamazione e lesioni cutanee. Nelle forme moderate-gravi, la malattia si presenta con lesioni che possono coprire la maggior parte del corpo, accompagnate da secchezza, ferite essudanti e prurito intenso e persistente, uno dei sintomi più difficile da sopportare per i pazienti. A causa del prurito e delle lesioni, infatti, la dermatite atopica compromette significativamente la qualità di vita dei pazienti, con disturbi del sonno e un aumento di sintomi di ansia e depressione.

Questa patologia è una tra le condizioni dermatologiche più diffuse nei Paesi industrializzati: colpisce il 5-20% dei bambini e il 5-8% degli adulti. Nel 40-60% dei casi tende a migliorare durante l’adolescenza, ma si possono anche avere recidive oppure una prima comparsa della malattia in età adulta (33%). L’esatta epidemiologia in Italia non è del tutto chiara: una recente indagine sui centri specialistici italiani, tuttavia, ha individuato oltre 35 mila pazienti adulti seguiti in Italia, di cui circa 8 mila pazienti affetti dalla forma grave della malattia.

Come accedere al video-consulto

Tramite la pagina “Atopia Visita Virtuale”, raggiungibile dal portale atopia.paginemediche.it, i pazienti possono valutare i propri sintomi compilando di un test messo a punto dai dermatologi, e scoprire se possono accedere gratuitamente al servizio di video-consulto. Una volta effettuato il test di autovalutazione, i pazienti ricevono un codice univoco per prenotare il proprio video-consulto con un dermatologo esperto, con la possibilità di scegliere il giorno e l’ora.

“Grazie a questa iniziativa, unica nel nostro Paese, i pazienti che accedono al servizio di video-consulto possono beneficiare del supporto di uno specialista dermatologo che offre loro consigli e suggerimenti sulla dermatite atopica ed altre patologie dermatologiche correlate all’atopia al fine di accedere in tempi brevi al percorso di cura più appropriato”, commenta Ketty Peris, presidente della SIDeMaST.