News Ticker

Usa: il primo videogame “terapeutico” per i bambini con Adhd

Può essere prescritto dai medici come un vero e proprio farmaco. È un videogame appena approvato negli Stati Uniti, capace di migliorare nei più piccoli i sintomi dell’Adhd

videogame (Crediti: Kelly Sikkema on Unsplash)

Negli Stati Uniti le “terapie digitali” sono sempre più una realtà. La Food and Drug Administration, infatti, ha appena approvato il primo trattamento basato su un videogame destinato ai bambini con disturbo da deficit di attenzione e iperattività (Adhd). Il gioco, chiamato EndeavorRX e sviluppato dalla startup Akili Interactive, sarà vendibile su prescrizione medica e destinato ai bambini di età compresa tra 8 e 12 anni. Lo scopo? Migliorare l’attenzione dei più piccoli. Uno strumento valido, quindi, che si va ad aggiungere calle altre terapie già in uso, farmaci e programmi educativi. “Il dispositivo EndeavorRx offre un’opzione non farmacologica per migliorare i sintomi associati all’Adhd nei bambini ed è un esempio importante del mondo sempre più ampio della terapia digitale”, commenta Jeffrey Shuren, direttore del Center for Devices and Radiological Health dell’Fda.

Il videogame

EndeavourRX è il primo videogame che può essere prescritto negli Stati Uniti come un farmaco vero e proprio. Sperimentato per sette anni su oltre 600 bambini con una diagnosi di Adhd, i ricercatori hanno osservato che dopo quattro settimane di trattamento con EdeavorRx (in sessioni di 25 minuti al giorno per 5 giorni alla settimana), un terzo dei bambini ha mostrato un netto miglioramento in almeno una misura dell’attenzione (valutata in base al test delle variabili di attenzione) e che circa la metà dei genitori ha notato un cambiamento significativo delle problematiche quotidiane dei bambini. Inoltre, riferiscono i ricercatori, non sono stati segnalati effetti collaterali gravi, mentre quelli più comuni sono stati mal di testa, vertigini e aggressività.

Come funziona

Il videogame è stato progettato per attivare i sistemi neurali attraverso stimoli sensoriali e motori e per migliorare, così, il funzionamento cognitivo. I bambini possono controllare i personaggi, simili agli alieni dei cartoni animati, su un tipo di hoverboard che viaggia attraverso laghi ghiacciati e vulcani. “Con EndeavourRx usiamo la tecnologia per trattare questa condizione in un modo completamente nuovo”, commenta Eddie Martucci, amministratore delegato di Akili. Tuttavia, come precisano gli stessi ricercatori a The Verge, i risultati di questi studi non sono ancora sufficienti per poter affermare che il videogame possa sostituire del tutto i trattamenti finora raccomandati per l’Adhd.