News Ticker

Arriva “Proteggi la Retina”, per i pazienti con maculopatia umida

La nuova sezione della app MyTherapy “Proteggi la Retina” nasce con lo scopo di supportare i pazienti con maculopatia umida nel loro percorso di aderenza terapeutica

retina (Foto: Alpay Tonga/Unsplash)

Nel mondo sono oltre 20 milioni le persone che soffrono di maculopatia senile umida (wAMD), patologia cronica, degenerativa e invalidante, per cui è fondamentale l’aderenza al trattamento per ridurre il rischio di perdita della vista. Proprio per supportare i pazienti e i loro caregiver nasce “Proteggi la Retina”, nuova sezione della app “MyTherapy” (una piattaforma per la gestione delle malattie in più rapida crescita a livello mondiale e utilizzata oggi da oltre 4 milioni di persona), appena lanciata da Novartis con il patrocinio di IAPB Italia Onlus e creata in collaborazione con smartpatient GmbH. Lo scopo? Migliorare la qualità di vita dei pazienti e sostenerli nel loro percorso di aderenza terapeutica.

La maculopatia umida

Per le persone che convivono con la maculopatia senile umida (o essudativa) l’aderenza alla terapia è una sfida importante: il 60% dei pazienti nel mondo, infatti, interrompe il trattamento entro i primi due anni. I primi sintomi includono visione distorta, o metamorfopsia, e difficoltà a vedere gli oggetti in maniera definita. Con il progredire della malattia, i danni alle cellule aumentano, riducendo ulteriormente la qualità della vista: questo può determinare una completa perdita della visione centrale, rendendo il paziente incapace di leggere, guidare o riconoscere volti familiari e privandoli della loro indipendenza.

Una rapida diagnosi e un intervento tempestivo sono essenziali perché, in assenza di trattamento, la vista può deteriorarsi rapidamente. “L’obiettivo che ci siamo posti è quello di far comprendere ai pazienti la natura cronica e degenerativa della wAMD, e il ruolo del fluido retinico nell’evoluzione della malattia”, commenta Lorenzo De Santi, Medical Franchise Leader Ophthalmology di Novartis Italia. “Un miglior controllo del fluido retinico e un trattamento continuativo nel tempo sono essenziali per preservare la capacità visiva e mantenere sotto controllo l’evoluzione della maculopatia stessa”.

“Proteggi la Retina”

La sezione “Proteggi la Retina” dell’app MyTherapy, da ora scaricabile gratuitamente al link https://activate.mytherapyapp.com/524326, contiene risorse educative rivolte ai pazienti e ai loro caregiver, come per esempio incoraggiare i pazienti a fissare appuntamenti di follow-up con il proprio medico oculista e aiutarli nella preparazione degli appuntamenti; fornire un facile accesso a contenuti pratici su argomenti come l’impatto della maculopatia senile umida sull’indipendenza, la progressione della malattia e le domande da porre al proprio team di assistenza oculistica.

Dare forza, inoltre, a chi si prende cura di loro, offrendo contenuti focalizzati sul caregiver su argomenti quali la priorità della cura personale, la risoluzione dei conflitti con il paziente e altro ancora. Infine, permettere agli operatori sanitari di seguire digitalmente i pazienti nelle terapie. “La maculopatia umida rappresenta un onere sia per i pazienti che per chi li assite”, spiega Giuseppe Castronovo, presidente di IAPB Italia Onlus. “Questa nuova offerta educativa consente ai pazienti e agli operatori sanitari di avere a portata di mano informazioni e risorse su questa patologia attraverso un’applicazione facile da usare”.

Foto di copertina: Alpay Tonga/Unsplash